Uccelli

nibbio reale

nibbio reale

Ci sono uccelli che hanno un volo agile e veloce, come le rondini. Leggeri nell’aria. Ce ne sono altri appesantiti, lenti e impacciati, come i passeri e le colombe. Alcuni volano alto, altri basso, a stormi o isolati, in pochi. Allegri sui tetti delle case, o schierati come eserciti, nuvole nere che passano in un baleno e per un attimo solo sono come fronde d’alberi sui cieli assolati.

Tra tutti, quelli che mi commuovono, sono i grandi uccelli solitari che salgono silenziosi nei cieli, dominando il mondo che sovrastano. Non hanno bisogno di nessuno, coraggiosi, sfidano l’aria come radar alla ricerca del nemico. Seguono  correnti invisibili scrutando il mondo come stazioni satellitari.

Di questi uccelli alcuni giungono dalle nostre parti,  attratti dall’acqua. Sono i cormorani e le folaghe. Ed è quasi un miracolo.  Come gli eucalipti, le rocce, il lago, e quegli animali indifesi che dànno al territorio  la misura del cambiamento.  Senti un’altra musica nell’aria. La diga ha cambiato paesaggio e ambiente.  Ha modificato la sera, la sua secchezza antica. L’ha velata con la sua nebbia. Così la terra trasuda, respira, mentre un tempo arida si consumava come febbre quotidiana, malaria.

farfalle

farfalle

Sono arrivate anche le farfalle. Piccole, grandi, variopinte, lungo le trazzere ormai abbandonate degli antichi mulini. Sono tornate, come forse le lucciole, “i cannilicchi ru picuraru”, rare sui cigli delle mulattiere costellate di fiori stellari, segnali di speranza ai margini di un cammino arduo e polveroso. Farfalle di tutti i colori, specialmente bianche e puntellate di rosso, di occhi di pavoni, di arancio. Si librano nell’aria in segno di speranza.

Come l’ “Alba” di Tiziana Campisi, e le sue poesie, edite per i tipi di Edimond, a metà strada tra l’impegno civile e il lirismo più raffinato. Un libro di ispirazione intensa che richiama le liriche del Dolci più maturo. Tiziana come gli aironi, i cormorani., le farfalle.

Bastano loro a dare corpo alla vita, che da queste parti sembra non esistere. (GC)

Informazioni su Giuseppe Casarrubea

Giuseppe Casarrubea (1946 - 2015), ricercatore storico. E' stato impegnato per anni in studi archivistici riguardanti soprattutto i servizi segreti italiani e stranieri. Ha pubblicato i risultati delle sue indagini con le case editrici Sellerio e Flaccovio di Palermo, Franco Angeli e Bompiani di Milano.
Questa voce è stata pubblicata in Cultura e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...