Mario Scelba e la strage di Portella

feriti e familiari vittime '98

Pubblichiamo, di seguito, il resoconto del dibattito svoltosi all’Assemblea Costituente il pomeriggio del 2 maggio 1947, a poco più di ventiquattro ore di distanza dalla strage di Portella della Ginestra.  Non si erano neanche avviate le indagini e il ministro dell’Interno era già pronto a sostenere che quella tragedia non aveva nessuna natura politica e si doveva spiegare con il carattere “feudale” del territorio in cui si era manifestata. Le conseguenze di tale atteggiamento saranno gravissime sulle indagini e sulla impostazione del Rapporto giudiziario datato 4 settembre 1947 che costituirà la pista su cui si muoverà da quel momento in poi la magistratura.

Si noti, nell’intervento dell’onorevole Li Causi, il riferimento ad alcuni elementi non indifferenti dell’evento stragista:

1) i morti e i feriti presentano gravi “lacerazioni” sui loro corpi, fatto che depone per l’esplosione di alcune granate, come rilevato dai giudici del processo di Viterbo nella loro sentenza del 1952, e come attestato da diversi testimoni che dichiararono di avere sentito esplodere dei “carrittigghi” (mortaretti) scambiandoli per i fuochi d’artificio della festa;

2)la mafia è coinvolta nell’affare stragista e appare collusa con alcuni alti graduati della Polizia e  il locale maresciallo dell’Arma dei CC. ;

3) l’obiettivo degli autori della strage è promuovere una “guerra civile”, capace di scatenare una sanguinosa azione repressiva da parte delle forze dell’ordine o dell’Esercito, come era successo al tempo dei Fasci dei Lavoratori (1894);

4) le forze politiche più in vista coinvolte nella strage appaiono i monarchici e i rappresentanti dell’Uomo Qualunque. In entrambi i casi abbiamo dimostrato, in altra sede, le loro collusioni con il neofascismo nazionale e il loro diretto coinvolgimento in operazioni di natura terroristica e golpistica;

5) il fuoco sulla folla dei lavoratori è aperto dai due costoni della Pizzuta e della Cometa, fatto che depone per un accerchiamento degli astanti, cioè per un piano di tipo militare predefinito.

In ultimo andrebbe considerato il fatto che Scelba, ministro dell’Interno, era stato costantemente informato dai Servizi di Intelligence italiani di ciò che si andava maturando su scala nazionale in termini di tentativi eversivi e terroristici.

(GC)

*********************************************************************************************

Scelba Costituente 2 maggio 47 001

*********************************************************************************************

Scelba Costituente 2 maggio 47 002

*********************************************************************************************

Scelba Costituente 2 maggio 47 003

*********************************************************************************************

Scelba Costituente 2 maggio 47 004

Informazioni su Giuseppe Casarrubea

Giuseppe Casarrubea (1946 - 2015), ricercatore storico. E' stato impegnato per anni in studi archivistici riguardanti soprattutto i servizi segreti italiani e stranieri. Ha pubblicato i risultati delle sue indagini con le case editrici Sellerio e Flaccovio di Palermo, Franco Angeli e Bompiani di Milano.
Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI, bandito Giuliano, DOCUMENTI STORICI e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Mario Scelba e la strage di Portella

  1. tommaso ha detto:

    come mai il bandito salvatore passatempo non ha una storia e delle foto publicate ,
    vorrei conoscere come e morto e che ruolo svolgeva nella banda giuliano.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...