Cosa nostra, Gelli e lo Stato

Licio Gelli

PROCURA  DELLA  REPUBBLICA

presso il Tribunale di Palermo

– Direzione Distrettuale Antimafia –

IL PUBBLICO MINISTERO

Letti gli atti del procedimento penale n. 2566/98 Reg. N.R. nei confronti di:

1) GELLI Licio, nato a Pistoia il 21.4.1919;

2) MENICACCI Stefano, nato a Foligno (PG) il 4.10.1931;

3) DELLE CHIAIE Stefano, nato a Centurano di Caserta (CE) il 13.9.1936;

4) CATTAFI Rosario, nato a Barcellona Pozzo di Gotto (ME) il 6.1.1952;

5) BATTAGLIA Filippo, nato a Messina l’8.2.1950;

6) RIINA Salvatore, nato a Corleone il 16.11.1930;

7) GRAVIANO Giuseppe, nato a Palermo il 30.9.1963;

8) GRAVIANO Filippo, nato a Palermo 27.6.1961;

9) SANTAPAOLA Benedetto Sebastiano, nato a Catania il 4.6.1938;

10) ERCOLANO Aldo, nato a Catania il 14.11.1960;

11) GALEA Eugenio, nato a Catania l’8.6.1944;

12) DI STEFANO Giovanni, nato a Petrella Tefernina (Campobasso) l’1.7.1955;

13) ROMEO Paolo, nato a Gallico (RC) il 19.3.1947;

14) MANDALARI Giuseppe, nato a Palermo il 18.8.1933.

I N D A G A T I

Tutti:

a) in ordine al reato di cui all’art. 270 bis, commi 1 e 2, c.p., in particolare, per avere, con condotte causali diverse ma convergenti verso l’identico fine, promosso, costituito, organizzato, diretto e/o partecipato ad un’associazione, promossa e costituita in Palermo anche da esponenti di vertice di Cosa Nostra, ed avente ad oggetto il compimento di atti di violenza con fini di eversione dell’ordine costituzionale, allo scopo – tra l’altro – di determinare, mediante le predette attività, le condizioni per la secessione politica della Sicilia e di altre regioni meridionali dal resto d’Italia, anche al fine di agevolare l’attività dell’associazione mafiosa Cosa Nostra e di altre associazioni di tipo mafioso ad essa collegate sui territori delle regioni meridionali del paese.

Fatti commessi in Palermo (luogo di costituzione e centro operativo della associazione per delinquere denominata Cosa Nostra) ed altre località, in epoca anteriore e prossima al 1991 e successivamente.

Con l’aggravante di cui all’art. 7 D.L. n. 152/1991 dal maggio 1991.

Gelli, Menicacci, Delle Chiaie, Cattafi, Battaglia, Di Stefano e Romeo, anche:

b) in ordine al reato di cui agli artt.110 e 416 bis commi 1, 4, e 6 c.p., per avere contribuito al rafforzamento della associazione di tipo mafioso denominata “Cosa Nostra”, nonché al perseguimento degli scopi della stessa, in particolare partecipando alla progettazione ed esecuzione di un programma di eversione dell’ordine costituzionale da attuare anche mediante il compimento di atti di violenza, allo scopo – tra l’altro – di determinare, mediante le predette attività, le condizioni per la secessione politica della Sicilia e di altre regioni meridionali dal resto d’Italia, così perseguendo il fine di determinare il rafforzamento ed il definitivo consolidamento del potere criminale di Cosa Nostra e di altre associazioni di tipo mafioso ad essa collegate sui territori delle regioni meridionali del paese.

Reato commesso in Palermo (luogo di costituzione e centro operativo della associazione per delinquere denominata Cosa Nostra) ed altre località, in epoca anteriore e prossima al 1990 e successivamente.

Rilevato che sono venuti in scadenza i termini per le indagini preliminari nei confronti dei predetti indagati;

O S S E R V A

(per leggere il testo della proposta del pm clicca qui sotto)

DDA: Archiviazione per Gelli, Delle Chiaie, Totò Riina e altri

Advertisements

Informazioni su Giuseppe Casarrubea

Giuseppe Casarrubea (1946 - 2015), ricercatore storico. E' stato impegnato per anni in studi archivistici riguardanti soprattutto i servizi segreti italiani e stranieri. Ha pubblicato i risultati delle sue indagini con le case editrici Sellerio e Flaccovio di Palermo, Franco Angeli e Bompiani di Milano.
Questa voce è stata pubblicata in DOCUMENTI STORICI, tribunali e atti vari e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Cosa nostra, Gelli e lo Stato

  1. Pingback: Cosa nostra, Gelli e lo Stato « Blog di Giuseppe Casarrubea « Ho visto cose che voi umani…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...