Afghanistan 1980

Afghanistan“L’invasione dell’Afghanistan […] ha fortemente contribuito ad aumentare l’incertezza in rapporto alle intenzioni del Cremlino. Ciò ha convinto molte delegazioni [della NATO] a suggerire che sarebbe prudente – in specie da un punto di vista militare – prendere in considerazione lo “scenario peggiore”, e prepararsi a una simile evenienza. Tuttavia, da un punto di vista politico, le reazioni occidentali  dovrebbero essere modellate in modo da evitare una escalation della crisi, mettendo in campo incentivi sia positivi che negativi e permettere così una soluzione soddisfacente della crisi. […].”

E’ quanto leggiamo in un documento della Nato redatto nel 1980. Di questo documento, utile a una riflessione storica, e alla valutazione dell’insuccesso sostanziale delle Forze armate occidentali nel controllo di un’area cruciale del terrorismo internazionale talebano, riportiamo ampi stralci, seguendo la traduzione fatta alcuni anni fa, da Mario J. Cereghino, per il nostro Archivio storico. (GC)

Per leggere il testo del documento clicca qui: Afghanistan 1980

Informazioni su Giuseppe Casarrubea

Giuseppe Casarrubea (1946 - 2015), ricercatore storico. E' stato impegnato per anni in studi archivistici riguardanti soprattutto i servizi segreti italiani e stranieri. Ha pubblicato i risultati delle sue indagini con le case editrici Sellerio e Flaccovio di Palermo, Franco Angeli e Bompiani di Milano.
Questa voce è stata pubblicata in DOCUMENTI STORICI, MONDO e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Afghanistan 1980

  1. cesare d'ambrosio ha detto:

    se mi potete aiutare,
    io cerco la storia del bandito giuliano raccontata ad opuscoli non ricordo se settimanali o mensili
    che si compravano in edicola negli anni 60. Non ricordo l’editore.
    saluti Cesare D’ambrosio

  2. Ermelinda ha detto:

    Scisste signori Dell Afganistan ma Vi paga i danni e disastri ambientali l ONU – perche sapere che ONU deve tenere la pace internazionale
    Io dono una cittadina italiana e chiedo alla brava gente per Afganistan la pace internazionale – sono diritti umani e doveri di ogni persona
    Le armi nei musei – valgono soldi per museo e costano gli ingressi
    I defunti – sono ricordi della loro gente e anche li ha conosciuti o ricorda ( le preghiere sono gratuite per tutti non serve oro argento soldi e diploma per pregare ) – serve per le persone – ha lavorare si guadagna –
    Nato ha Bombardsre sono stipendiati come i raid – ( stiano loro al suo posto –
    Potrebbero costruite per fare le opere di bene ONU Nato Vaticano e i politici Dell Unione Europea) Scusatemi del disturbo Distinti saluti
    Ermelibda M. Brescia Italia

    Vi offrano le cose belle
    Ermelinda

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...