Elezioni a Palermo: una letterina per loro

Claudio Riolo

Questa mattina ho inserito nei rispettivi blog di Antonello Cracolici e di Beppe Lumia questa letterina:

Caro Antonello/Beppe, non so come andrà a finire la vicenda processuale di Lombardo, saranno i giudici a decidere, spero, con serenità e rapidità. Ma indipendentemente dall’accertamento di eventuali responsabilità penali, che non ci compete, ciò che dovrebbe interessarci è la “responsabilità politica”, in base alla nota distinzione della Commissione parlamentare antimafia del ’93, presieduta da Luciano Violante. Riporto di seguito la motivazione della richiesta di archiviazione della Procura di Catania (tratta da SiciliaInformazioni):

“La Procura ritiene che vi siano elementi di prova circa i rapporti tra gli on.li Raffaele e Angelo Lombardo ed esponenti di Cosa Nostra, finalizzati ad ottenere il sostegno dell’organizzazione criminale in occasione di competizioni elettorali, anche mediante finanziamenti provenienti dall’organizzazione e che si ritiene essere stati effettivamente erogati”.

E’ quanto aveva affermato la procura di Catania a conclusione dell’udienza camerale davanti al Gip nella quale aveva confermato quanto indicato nella richiesta di archiviazione.

”A giudizio di questo ufficio non vi sono invece elementi di prova sufficienti a ritenere che l’accordo suddetto si sia sostanziato in promesse concrete dei politici o in fatti che abbiano avuto efficacia causale sulla vita dell’associazione criminale, e cioè che l’abbiano rafforzata in maniera rilevante, come richiesto dai principi affermati dalla Corte Suprema di Cassazione a sezioni unite. Si attende – conclude la procura – serenamente la decisione del giudice su di una complessa questione di diritto, che non intacca gli elementi di fatto, ma solo la loro valutazione in termini giuridici”.

Cioè la Procura ritiene che vi siano le prove che i fratelli Lombardo hanno chiesto e ottenuto il sostegno, anche finanziario, dell’organizzazione mafiosa; mentre ritiene che non vi siano prove sufficienti a dimostrare ciò che i fratelli Lombardo avrebbero dato in cambio di quel sostegno di cui non si dubita.

Non credi che sia sufficiente per prendere, politicamente, le distanze da Lombardo? Per ritenere che, indipendentemente dal rinvio a giudizio, non sia un partner affidabile per un’alleanza di governo?

 

Informazioni su Giuseppe Casarrubea

Giuseppe Casarrubea (1946 - 2015), ricercatore storico. E' stato impegnato per anni in studi archivistici riguardanti soprattutto i servizi segreti italiani e stranieri. Ha pubblicato i risultati delle sue indagini con le case editrici Sellerio e Flaccovio di Palermo, Franco Angeli e Bompiani di Milano.
Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI, Attualità e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Elezioni a Palermo: una letterina per loro

  1. paolo Greco ha detto:

    …tuttavia

    Discorso immaginario del presidente del tribunale. (dal diario di uno scrittore,di F.Dostoevskij)

    “ Imputati, voi siete assolti ,ma ricordatevi che oltre a questo tribunale, c’è un altro tribunale, il tribunale della vostra coscienza. Fate in modo che anche questo tribunale vi assolva, almeno in seguito.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...