Orlando: destra e sinistra

leoluca-orlando

Leoluca-Orlando

Un motivo in più per votare Orlando. A destra perchè il nostro Leoluca ha tutti gli organi interni girati a destra. A sinistra perchè il suo cuore batte a sinistra, anche se ha organiche difficoltà a dirlo. Ecco come Orlando racconta un pezzo del suo problema.

«A volte il cuore riserva delle sorprese: il mio è forte, ha un buon ritmo, ma è sistemato al contrario. Già, ogni volta che dico in una tribuna politica che il mio cuore batte a sinistra mi trovo un po’ a disagio. Perché, fuor di metafora, batte a destra. E non è solo quello, sono interamente stampato al contrario: anche fegato, cistifellea, stomaco, milza e polmoni sono invertiti. Per questo porto sempre al collo una placchetta che, oltre al gruppo sanguigno, indica la mia peculiarità: situs viscerum inversus. 

Fin da bambino questa condizione ha destato grande stupore nei medici che mi hanno visitato. Ero un caso clinico, una sorta di fenomeno da manuale. Un’altra particolarità che mi accompagna, legata all’anomala posizione degli organi, è la sindrome di Kartagener: le ciglia vibratili della mucosa respiratoria sono alterate. Vuol dire che, più o meno ogni 15 anni, ho una polmonite. La prima me la sono beccata appena nato. Mio padre e mia madre erano disperati: avevano già perso il loro primo figlio maschio, stroncato subito dopo il parto a causa proprio di una polmonite.

Mi hanno salvato per i capelli, grazie alla diffusione, su larga scala, della penicillina. L’apprensione dei miei genitori è cresciuta quando hanno scoperto il mio cuore al contrario, circa a un anno di età: mi hanno fatto girare l’Europa per le visite da illustri luminari.

Per i miei sarei rimasto a lungo “Luchetto malato”, anche se giocavo a calcio, nuotavo e nessuno mi teneva a bada. La mia mamma, a tavola, insisteva sempre perché finissi le pietanze, anche quello che lasciavano i miei fratelli. Tanto che ancora oggi non riesco a smettere di mangiare prima che il piatto sia vuoto. Sono cresciuto confrontandomi con l’idea della morte, come se da un momento all’ altro la situazione dovesse precipitare. Non avevo paura allora e non ne ho oggi. Piuttosto temo il dolore e sono contrario all’accanimento terapeutico. La seconda polmonite della mia vita, in vacanza premio a Londra finita la maturità classica, è la più indimenticabile.

Me la sono presa dopo aver conosciuto quella bellissima ragazza siciliana che sarebbe diventata mia moglie. Fui ricoverato in ospedale il giorno dopo la sua partenza, e mi piace pensare che le ciglia vibratili dei miei polmoni fossero andate in tilt per amore. Lei non si è mai preoccupata della mia salute, dei miei organi al contrario. Piuttosto ha temuto per la mia vita.

In questo mio corpo conservatore doveva starci per forza uno spirito progressista. Quando ero sindaco di Palermo ho pensato più volte, scherzandoci su: «Meno male che ho il cuore a destra, se mi sparano a sinistra faccio una risata!». A quei tempi ho ritenuto fosse un bene tenere segreta la mia particolarità. La dislocazione dei miei organi lascia sbigottiti i camici bianchi e più di una volta ingenera episodi divertenti. Sapete quante volte, visitato per una delle mie polmoniti, i medici hanno pensato di avere stampato lastre e radiografie al contrario? Per fortuna, non mi manca il senso dell’ umorismo. E mi capita di dire che forse la mia carriera politica nasce da una volontà di compensazione, come se avere il cuore a destra mi spingesse sempre di più a impegnarmi a sinistra. In questo mio corpo conservatore doveva per forza starci uno spirito progressista».
Leoluca Orlando (confessione raccolta da Francesca Turi per OK Salute e benessere, dicembre 2010)

Informazioni su Giuseppe Casarrubea

Giuseppe Casarrubea (1946 - 2015), ricercatore storico. E' stato impegnato per anni in studi archivistici riguardanti soprattutto i servizi segreti italiani e stranieri. Ha pubblicato i risultati delle sue indagini con le case editrici Sellerio e Flaccovio di Palermo, Franco Angeli e Bompiani di Milano.
Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI, Attualità e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...