‘Lotta continua’ vista dal console Usa L.R. Murray

Lotta continua

Lotta continua

In questi giorni ci ha scritto L. R. Murray, ex-console Usa a Firenze  negli anni ’70, dopo avere letto gli articoli di Enrico Franceschini “Riservato. Roma-Washington. Confidential, sussurri e trame d’Italia” e di Filippo Ceccarelli sul Rumor-pensiero, entrambi comparsi ne “il Venerdì”  di “Repubblica” del 1 giugno.

L’ex console ci dice che non se l’aspettava di trovare il suo lavoro di 41 anni fa e ci chiede di sapere “se è possibile vedere ‘on line’ le varie cose” che il nostro Archivio, grazie alla meticolosa ricerca effettuata a College Park dal nostro Mario J. Cereghino, ha rintracciato. Naturalmente ringraziamo “il Venerdì” di “Repubblica” che ci ha dedicato ampio spazio e una bella copertina sui nostri documenti.

Ringraziamo anche l’ex console per il suo interesse e siamo lieti di venirgli incontro pubblicando non già le migliaia di carte che i conservatori del National Archives and records Administration, nel corso di alcuni anni di lavoro, ci hanno rilasciato in copia degli originali, ma un prezioso documento che riguarda principalmente un movimento politico tanto discusso tra la fine degli anni Sessanta e gli inizi del decennio successivo. E cioè “Lotta Continua”.  GC

Per leggere il documento clicca qui: “Lotta continua” vista dal console di Firenze L.R.Murray

—–

Informazioni su Giuseppe Casarrubea

Giuseppe Casarrubea (1946 - 2015), ricercatore storico. E' stato impegnato per anni in studi archivistici riguardanti soprattutto i servizi segreti italiani e stranieri. Ha pubblicato i risultati delle sue indagini con le case editrici Sellerio e Flaccovio di Palermo, Franco Angeli e Bompiani di Milano.
Questa voce è stata pubblicata in DOCUMENTI STORICI, Politica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a ‘Lotta continua’ vista dal console Usa L.R. Murray

  1. purtroppo sembra proprio che i movimenti extraparlamentari degli anni settanta facevano comodo ai servizi segreti americani

  2. Non voglio essere fraintesa, facevano comodo perché tenevano dialetticalmente occupato il PCI, togliendo consensi. Io non ero di Lotta continua ma simpatizzavo col Manifesto, la sua presenza mi sembrava un esercizio di sana democrazia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...