22 giugno 1947: l’assalto al Pci/Cgil di Partinico

22 giugno 2012 ore 9,30 

Partinico via Roma, 29

LA CAMERA DEL LAVORO DI PARTINICO  COMMEMORA I DIRIGENTI SINDACALI COMUNISTI DEL SINDACATO CADUTI NEGLI ASSALTI DEL 1947

Giuseppe Casarrubea senior

Giuseppe Casarrubea senior

Il 22 giugno 1947 fu una giornata nera per l’Italia. La banda di Salvatore Giuliano, protetta dalla mafia, si fece interprete delle spinte più sanguinarie che avevano già colpito il mondo sindacale e la sinistra, in lotta per migliori condizioni di vita nelle campagne e nelle fabbriche. Foraggiata dalle formazioni neofasciste, eredi delle Brigate Nere e dalla Decima Mas di Junio Valerio Borghese, aggredì con bombe e armi da guerra alcune sedi politico-sindacali della provincia di Palermo, causando due morti e molti feriti, alcuni dei quali rimasti per sempre invalidi. Tra i morti Giuseppe Casarrubea e Vincenzo Lo Iacono, due dirigenti sindacali tesserati al Partito comunista italiano. Erano stati assieme a Leonardo Addamo, che nell’attentato perse l’uso di una gamba, Giuseppe Salvia, che perse l’uso di una mano, e Salvatore Mancuso, membri fondatori della locale sezione del Pci.

Vincenzo Lo Iacono

Vincenzo Lo Iacono

La natura terroristica dell’attentato è ben descritta dai rapporti ufficiali delle forze dell’ordine, mentre il rilievo nazionale dell’azione sanguinaria che colpì sia il Pci e la sinistra politica, sia anche le forze sindacali, è messo in notevole risalto nelle prime pagine di molti giornali d’Italia. GC

Di seguito pubblichiamo in formato pdf un rapporto del Comando generale dell’Arma dei Carabinieri e la prima pagina dell’Unità.

22-giugno-’47-Rapporto del Comando generale CC.

La reazione dell’Unità:

Partinico 22 giugno 47

Informazioni su Giuseppe Casarrubea

Giuseppe Casarrubea (1946 - 2015), ricercatore storico. E' stato impegnato per anni in studi archivistici riguardanti soprattutto i servizi segreti italiani e stranieri. Ha pubblicato i risultati delle sue indagini con le case editrici Sellerio e Flaccovio di Palermo, Franco Angeli e Bompiani di Milano.
Questa voce è stata pubblicata in DOCUMENTI STORICI e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...