Assalto alle Camere del Lavoro

Pio La Torre commemora il 20° anniversario della strage di Partinico (1967)

Pio La Torre commemora il 20° anniversario della strage di Partinico (1967)

Il 25 febbraio proseguirà il processo per diffamazione contro Giuseppe Sciortino, accusato di avere divulgato, di fronte a un’emittente televisiva locale, informazioni diffamatorie contro i caduti della Camera del Lavoro di Partinico, a seguito della strage del 22 giugno 1947  organizzata, stando ai giudici di Viterbo e ai vari testimoni che ne avevano parlato, da Pasquale “Pino” Sciortino, padre del denunciato.  Questi, il giorno prima, al piano Belvedere-Testa di Corsa di Montelepre, aveva riunito alcuni membri della banda Giuliano di cui era uno dei capi, per mettere in atto il piano paramilitare dell’assalto terroristico, sostenendo che un’azione contro i “comunisti” delle altre Camere del Lavoro della provincia di Palermo, avrebbe provocato un’analoga condotta in tutta la Sicilia. Insomma, quello di Palermo, doveva essere il segnale di inizio della lotta armata contro i comunisti siciliani.

Per ricordare quei fatti, purtroppo assai poco conosciuti, anche se inseriti dai giudici nel processo contro gli autori della strage di Portella della Ginestra, pubblichiamo, qui di seguito, alcuni documenti che abbiamo rintracciato, nel 1994, presso la Corte di Assise di Viterbo, e trasmessi agli atti del processo di Appello, presso la Seconda Corte di Appello di Roma (piazzale Clodio):

Rapporto del comandante dei CC Antonino Denti di Forlì

Rapporto del Comandante generale dell’Arma De Giorgio

La prima pagina dell’Unità sui fatti

Parlano i testimoni-appello di Giuliano alla lotta armata anticomunista

Il rapporto del Gruppo interno dei CC del 26 giugno 1947

La ricostruzione dell’assalto a Partinico

Il Rapporto del Gruppo Interno dei CC del 26 giugno 1947

L’interrogatorio di Leonardo Addamo 1

L’interrogatorio di Leonardo Addamo 2

Governo De Gasperi e neo-fascisti in un documento del Western Department Usa

Rapporto di Scelba a De Gasperi sulla strage di Partinico

La dichiarazione del ‘picciotto’ Giuseppe Di Lorenzo

testimonianza di Mazurco e altri documenti

La strage di Partinico sulla prima pagina del Nuovo Corriere della Sera

Informazioni su casarrubea

Ricercatore storico. E' impegnato da anni in studi archivistici riguardanti soprattutto i servizi segreti italiani e stranieri. Ha pubblicato i risultati delle sue indagini con le case editrici Sellerio e Flaccovio di Palermo, Franco Angeli e Bompiani di Milano.
Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI, bandito Giuliano, DOCUMENTI STORICI e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Assalto alle Camere del Lavoro

  1. La lettura dei documenti allegati mi ha procurato una sensazione particolarissima : mi è sembrato di essere presente alle scene descritte. La testimonianza di GIUSEPPE DI LORENZO mi ha procurato un turbamento, perchè ha richiamato alla mia memoria il filatelico Di Lorenzo, che nel 1943 era sfollato a Montelepre,ed io, undicenne, andavo ad acquistare francobolli nella casa, da lui abitata.

  2. Grazie per la documentazione storica che cercherò di leggere in modo scrupoloso,per rivivere, da siciliano trasferito a Modena, le vicende che hanno funestato i paesi della tormentata realtà siciliana , che continua a scontare il predominio dei potentati.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...